img-pagine

S.U.A.P.

Reparto per stati vegetativi e minima coscienza


SUAP – Speciale Unità di Accoglienza Permanente

è una struttura dedicata ad accogliere pazienti in stato vegetativo o stato di minima coscienza all’interno reparto per il trattamento dei pazienti con gravi cerebrolesioni acquisite in fase cronica. Si tratta di una struttura residenziale ad alta intensità assistenziale, alternativa al domicilio e finalizzata al trattamento di persone a bassa responsività protratta – Stati Vegetativi (SV) e Stati di Minima Coscienza (SMC).

Lo stato vegetativo è uno stato clinico oltre che funzionale, oggetto di grande attenzione sia per la complessità assistenziale che per i risvolti etici delle decisioni di cura. La nostra struttura ha come finalità la presa in carico di persone con Disordini della Coscienza e in stato vegetativo e in stato di minima coscienza che al termine del loro percorso riabilitativo, per qualsiasi motivo, non rientrano al proprio domicilio.

Operativo dal 2013, tra le prime del genere nella provincia di Caserta e tra le poche con finalità analoghe in tutta la Regione Campania, la S.U.A.P. “Villa Giovanna” dispone di 14 posti letto dotati di attrezzatura specifica.

Il personale, adeguatamente formato, garantisce una gestione del paziente che va oltre le conoscenze tecniche relazionandosi con una empatica volta a riconoscere ogni “segnale” di ciascun degente, la cui comunicazione spesso non avviene tramite canali verbali.

LE ATTIVITÀ DELLA STRUTTURA

• Valutazione delle domande di ricovero segnalate dal medico responsabile e del responsabile del Servizio Sociale.
• Colloqui con i familiari effettuati prima di ogni ricovero e accoglienza in reparto.
• Valutazione delle condizioni cliniche affinché si abbia una presa in carico personalizzata in virtù di tutti gli aspetti. Da quello nutrizionale alla presenza di device (tracheotomia, PEG, DVP, pompa al baclofene, CVC o PICC), dall’integrità della cute alle terapie in atto, dal livello di coscienza all’adeguatezza dei presidi prescritti.
• Particolare attenzione è rivolta al livello di coscienza, costantemente monitorato con scale comportamentali e sui cui si basano tutti gli interventi successivi.
• Definizione del Piano Assistenziale Individualizzato (PAI) condiviso con la famiglia.
• Presa in carico e supporto dei familiari tramite colloqui con il medico e la psicologa al fine di favorire la loro integrazione all’interno della vita del reparto.
• Interventi personalizzati di stimolazione multisensoriale, trattamenti riabilitativi neuromotori, riabilitazione cognitiva se possibile in base al livello di coscienza.

SUAP - Speciale Unità di Accoglienza Permanente , Villa Giovanna Hospital Tora e Piccilli, Speciale Unità di Accoglienza Permanente, strutture extraospedaliere dedicate ad accogliere pazienti in stato vegetativo, pazienti in stato vegetativo, stato di minima coscienza, Stati di Minima Coscienza (SMC), Stati Vegetativi (SV)

MODALITÀ DI ACCESSO
L’accesso alla struttura avviene sulla base di un preciso progetto assistenziale individuale formulato dalla ASL di residenza in accordo con il responsabile della struttura accogliente.

I criteri generali di ammissione al reparto sono:
• diagnosi di Stato Vegetativo;
• certificazione di aderenza ai criteri previsti dalla normativa regionale rilasciata dallo specialista dimettente a conclusione della fase ospedaliera/riabilitativa;
• validazione da parte dell’ATS Caserta, che controlla i criteri di ammissione e tiene i primi contatti con i familiari.

DOCUMENTI NECESSARI
• Tessera Sanitaria
• Carta d’identità


Villa Giovanna Hospital